Olio Di Iperico Contro Le Emorroidi

Posted on

È possibile utilizzare anche l’olio essenziale di cipresso, diluito in un olio vettore come l’olio di jojoba, da applicare direttamente sulla zona da trattare.

Le proprietà antinfiammatorie, astringenti e lenitive dell’aloe vera sono molto utili per trattare le ferite aperte, e quindi per curare naturalmente anche le emorroidi. ATTENZIONE: NON USARE OLIO DI IPERICO SE PRENDI LA PILLOLA: ANNULLA TOTALMENTE L’AZIONE DEGLI ESTROGENI. Io sono nonno grazie all’olio di iperico che preparo io. L’olio di iperico è poi efficace per botte, tumefazioni, distorsioni, piaghe da chemioterapia. L’olio di Tea Tree è efficace anche per infiammazioni della gengiva).Ho sentito di persone che hanno tratto grande giovamento con il Ruscoven della Aboca. In gravidanza, l’ uso interno dell’ olio di iperico è sconsigliato, poiché in grado di stimolare le contrazioni dell’ utero. L’ olio di iperico è infatti ottimo per prevenire e trattare le smagliature, inestetismo che, ahimè, spesso accompagna la crescita del pancione. Non ci sono controindicazioni per l’uso topico dell’olio d’Iperico in età pediatrica e nell’adolescenza. Bellezza Tra le altre caratteristiche l’olio d’Iperico è un alleato di bellezza.

Olio di iperico per emorroidi

  • Cos’è?
  • Proprietà terapeutiche
  • Posologia
  • Proprietà cosmetiche
  • Interazioni con farmaci
  • Controindicazioni ed effetti collaterali
  • Approfondimenti

L’olio di iperico viene spesso usato come ingrediente delle creme antirughe.

Come fare l’oleolito d’Iperico: mettere circa 30 gr di fiori freschi in un vaso di vetro e aggiungere 100 ml di olio di oliva possibilmente extravergine. Le emorroidi possono essere interne o esterne e, nel primo caso, quando si gonfiano molto e fuoriescono dall’ano, si parla di emorroidi prolassate. Le creme migliori, invece, sono quelle realizzate con aloe, iperico, olio di cipresso e olio di jojoba. Insieme agli opercoli, è consigliata una pomata oleaginosa da applicare localmente con aloe vera, iperico, olio di jojoba (o burro di L’olio di iperico è il prodotto della macerazione dei fiori della pianta Hypericum perforatum. I fiori, la parte della pianta che viene maggiormente sfruttata anche per ricavare infusi e tinture madri, rilasciano un colore rosso, tipico appunto dell’olio di iperico. Per l’uso esterno invece, l’olio di iperico riesce a migliorare l’aspetto della cute in caso di eritemi solari, ustioni lievi e persino smagliature. Le emorroidi sono un fastidioso problema che può essere risolto con diversi rimedi naturali ma anche con l’olio di iperico o erba di San Giovanni. L’olio diminuisce inoltre il dolore e il prurito tipico causato dalle emorroidi.

Come Fare l’Olio di Iperico in Casa

  • stitichezza
  • sovrappeso
  • diarrea prolungata
  • gravidanza
  • abuso di alcol
  • stress
  • alimentazione scorretta

Per un’azione efficace, bastano poche gocce di olio di iperico con cui massaggiare la zona interessata fino a completo assorbimento.

L’olio di iperico può infine essere aggiunto a creme o all’acqua utilizzata per i semicupi. Possiamo rinfrescare la pelle con semplice acqua e poi applicare un asciugamano o della garza imbevuta anch’essa di acqua e olio di iperico. L’olio è noto per stimolare la rigenerazione cellulare e per la sua azione antiossidante che si rivela utile quando si notano rughe più o meno marcate. L’olio di iperico viene infatti spesso adoperato proprio quale ingrediente delle creme antirughe. Le donne in gravidanza, ad esempio, possono fare tranquillamente uso dell’olio di iperico per prevenire la comparsa di tali inestetismi e mantenere la pelle elastica. Una delle caratteristiche principali dell’olio di iperico è la sua capacità di cicatrizzazione. Ciò lo rende un prodotto adatto quindi a ferite e graffi superficiali (proprio come l’olio di lavanda). È possibile trattare le lesioni imbevendo un batuffolo di cotone con olio di iperico oppure applicarne qualche goccia sulla ferita e massaggiare. Come visto nel precedente punto, l’olio di iperico (o Erba di San Giovanni) si dimostra un efficace antidolorifico e antinfiammatorio naturale.

Olio di Iperico per le emorroidi esterne

  • sanguinamento del retto
  • tracce di sangue rosso vivo sulla carta igienica

Mettiamo sia i fiori che l’olio all’interno di un barattolo e copriamo con un panno.

Procediamo ad un secondo filtraggio con della garza e…il nostro olio di iperico fatto in casa è pronto! Abbiamo imparato come ricavare l’oleolito di iperico dai fiori della pianta e quali sono le sue importanti proprietà. NeoFitoroid bioPomata è indicato per il trattamento delle emorroidi (interne ed esterne) e dei sintomi ad esse associati quali dolore, bruciore e prurito anale e perianale. Per quanto riguarda l’uso esterno topico, l’iperico si usa sottoforma di olio. Infiammazioni: come già descritto, l’estratto di iperico contiene varie sostanze antinfiammatorie che possono svolgere la loro funzione anche quando viene assunto per via orale. Come preparare in casa l’olio d’iperico. E’ possibile preparare in casa il miracoloso olio d’iperico. In questo modo l’olio è pronto da usare e mantiene inalterate le sue proprietà per oltre un anno. Ma non sono solo le proprietà calmanti a dare questo nome all’iperico, bensì anche alcune leggende popolari.

Olio Di Iperico Contro Le Emorroidi

È possibile anche usarlo da solo semplicemente tamponando qualche goccia di olio puro sulla pelle prima di coricarsi per ottenere un bellissimo effetto anti età.

L’olio di iperico può anche essere ingerito sotto forma di compresse per combattere l’acidità gastrica, le gengiviti e le infezioni del cavo orale. Grazie alle sue proprietà lenitive l’olio di iperico ha usi anche per calmare il dolore dovuto agli eritemi solari e le ustioni in genere. L’olio di iperico ha anche leggere proprietà antidepressive. Con il passare del tempo i fiori avranno sprigionato il caratteristico colore rosso dell’olio di iperico che raggiungerà la massima intensità proprio allo scadere del mese. Ricordiamo che in commercio è possibile trovare l’olio di iperico anche sotto forma di tintura e di compresse. PROVA A LEGGERE ANCHE: Le emorroidi esterne sono delle dilatazioni venose estroflesse dalla cute di colore bluastro, posizionate in prossimità dell’ano. L’olio di Iperico, per uso esterno a livello topico, svolge azione cicatrizzante, disinfettante e astringente grazie alla presenza di antrachinoni e tannini. L’olio di’iperico presenta anche proprietà antisettiche e batteriostatiche utili a controllare eventuali infezioni in caso di fistole. Per oleolito si intende la macerazione di parti fresche della pianta (ricche di oli essenziali)  in olio di oliva o girasole. La cosa importante da sottolineare è che è possibile curare le emorroidi sia dall’esterno (mediante creme o oli topici) che dall’interno, privilegiando determinati alimenti. L’infiammazione delle emorroidi sanguinanti provoca anche prurito, irritazione dell’area e talvolta può rendere difficili azioni quotidiane, come lo stare seduti o il camminare. Questo olio possiede un’azione antibatterica e antinfiammatoria che consente di ridurre l’infiammazione delle emorroidi gonfie. Le emorroidi gonfie e doloranti troveranno sollievo grazie all’applicazione dell’olio o di una crema alla calendula. L’olio essenziale di cipresso è un vasocostrittore, utile per chi ha problemi di circolazione e quindi anche per chi soffre di emorroidi.